PROCEDURE PER LA MACELLAZIONE A DOMICILIO AI FINI DELL’AUTOCONSUMO. CAMPAGNA 2022/2023.

PROCEDURE PER LA MACELLAZIONE A DOMICILIO AI FINI DELL’AUTOCONSUMO. CAMPAGNA 2022/2023.

IL SINDACO


Ritenuto di: dover disciplinare la macellazione dei suini per l’uso familiare, divulgare le istruzioni tecniche riguardanti gli adempimenti amministrativi, le operazioni di macellazione e l’esecuzione della visita sanitaria da svolgersi da parte del Servizio Veterinario della Igiene degli Alimenti di Origine Animale;
Vista la L. R. 23 dicembre 2004;
Vista la L. R. n. 45 del 27/10/2010 (Macellazione per il consumo familiare di animali di allevamento delle varie specie);
Visto il Regolamento Regionale n. 2 del 21/12/2011(Macellazione per il consumo familiare di animali di allevamento delle varie specie ai sensi dell’art. 4 della L.R. 27 ottobre 2010, n. 45);
Visto la nota Min. della Salute DGSAN 26218-19-10-2018 “Approvazione Decisione di esecuzione della Commissione che modifica la Decisione 2006/80/CE”;
Visto il Decreto Legislativo 2 febbraio 2021 n.32;
Vista la nota Regione Abruzzo prot. 0532444/2022 del 16.12.2022-” Procedure per la macellazione a domicilio ai fini dell’autoconsumo. Campagna 2022-2023″;

RENDE NOTO


1) Nel periodo 01 dicembre 2021 – 28 febbraio 2022 , nel rispetto delle condizioni stabilite dalle suddette norme, è consentita la macellazione domiciliare dei suini ai fini del consumo all’interno del proprio nucleo familiare, di un numero massimo di N. 4 suini adulti (di peso superiore a 25 Kg.), N.10 suinetti (di peso inferiore a 25 Kg.).
2) Coloro che intendono macellare i suindicati animali devono, quattro giorni prima della macellazione stessa, munirsi della ricevuta di versamento dei diritti sanitari versati sul C.C.P. 2513550 intestato alla ASL n°2 Lanciano-Vasto-Chieti, Dipartimento di Prevenzione, Servizio Tesoreria, la quale varrà anche come implicita comunicazione di macellazione.
La somma da versare sarà pari a Euro 15,3 per il primo capo ed Euro 5,1 per ciascun capo successivo (comprensivi di quota ENPAV), a tali somme andrà aggiunto 1 Euro per le spese di analisi trichinoscopica
Quindi il totale da corrispondere sarà di 16,3 euro per il primo capo e 6,1 euro per ciascun capo successivo come previsto dal D.Lgs. 32/2021;
3) Deve essere informato il Servizio Veterinario delle sedi competenti per territorio (sede di Castelfrentano tel. 0872569380, sede di Vasto tel. 0873308692 – 633, sede di Chieti tel. 0871358867) di una eventuale alterazione fisio–patologica riscontrata nell’animale nei giorni precedenti la macellazione per consentire di procedere conformemente alle prescrizioni contenute nel Regolamento Regionale n. 2 del 21/12/2011 e stabilire se ammettere o meno alla macellazione l’animale stesso;
4) L’abbattimento dell’animale deve avvenire con mezzi riconosciuti idonei, senza arrecargli inutili dolori, ansia o sofferenze evitabili e nel rispetto di quanto stabilito nell’art. 10 del Regolamento C.E. n°1099/2009, relativo al benessere animale nella macellazione dei suini effettuata al di fuori dei macelli dal loro proprietario o da una persona sotto la responsabilità ed il controllo del proprietario a fini di consumo domestico privato.
5) Gli interessati sono tenuti a portare, nei posti di ispezione sotto indicati, nei giorni e nell’orario di fianco indicati, le seguenti parti degli animali macellati: lingua, glottide, polmone, cuore, fegato, milza, reni e solo per i suini, almeno 50 gr di muscolo, proveniente dai pilastri del diaframma o dal muscolo della spalla o dagli psoas o dai masseteri o dal piatto della coscia per l’accertamento trichinoscopico. In caso di sospetto l’intera carcassa e tutti gli organi devono essere sottoposti ad ispezione e a tutti gli accertamenti necessari al fine di escludere rischi per salute umana ed animale.
6) Qualora le carni venissero dichiarate non idonee al consumo umano o risultassero positive all’esame trichinoscopico dovranno essere sequestrate e distrutte conformemente a quanto stabilito dal Regolamento C.E. n°1069/2009;
7) Dopo l’esito favorevole della visita ispettiva e in attesa del risultato dell’esame trichinoscopico, da parte dell’IZSAM di Teramo, è consentito sezionare la carcassa e trasformare le carni a condizione che si mantenga rintracciabilità delle stesse. Non utilizzare le carni prima dell’esito favorevole della visita ispettiva e del risultato dell’esame trichinoscopico;
8) Le carni così ottenute sono destinate esclusivamente al consumo familiare e non possono essere cedute, immesse sul mercato o oggetto di commercializzazione;
9) Punti di ispezione dei visceri e delle carni:
CASOLI: Mattatoio Priv. Travaglini snc- C/da La Roscia: giorno lunedì ore 08,00 – 10,00
CIVITELLA M.R.: Mattatoio Priv. Maiella Carni – via Roma 8 : giorno martedì ore 08,00 -09,00;
TORRICELLA PELIGNA: C/O Macelleria Rossi, Via E. Troilo: giorno venerdì ore 8,30-10,30;
CHIETI: Ex Ospedale Pediatrico – Dipartimento di Prevenzione – Servizio Veterinario IAOA – Box piano terra, Via N. Nicolini: giorno martedì ore 09,00 -11,00 – tel. 0871358867;
CASTELFRENTANO: Servizio Veterinario- via G. Matteotti, 1: giorni martedì e venerdì ore 08,00-10,00;
CASTIGLIONE M. M.: Distretto Sanitario di Base Uff. veterinario- via A. de Gasperi: giorno martedì ore 09,00 – 10,00;
GISSI: Mattatoio Priv. F.lli D’Addario: giorni lunedì, mercoledì e sabato ore 09,00 – 11,00;
GUILMI: Municipio di Guilmi; giorno lunedì 10,00-11,30;
MIGLIANICO: Mattatoio Di Tomo, Contrada Elcine: giorni lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì 09,00 – 11,00;
PRETORO: Stabilimento SOALCA , C.da Cerrani n. 13-B : giorno lunedì ore 11,00-13,00;
VASTO: Ufficio Veterinario via Marco Polo 55/A: giorni dal lunedì al venerdì ore 09,00-11,0;

IL SINDACO
f.to Mimmo BUDANO

Tipo di organizzazione

Pagina aggiornata il 26/06/2023

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri